Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Feed

Feed rss

Il sito ufficiale della Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia - FIDASC con tutte le news aggiornate, il programma degli eventi, documenti, foto e video
  • Hit Show 2019 - La Fidasc incontra appassionati e Sponsor

    stadn fidasc

     

    Anche quest’anno, la Fidasc non ha disertato Hit Show, il più autorevole appuntamento fieristico dell’anno che rappresenta un momento di incontro privilegiato per gli operatori e gli appassionati delle attività sportive e ricreative outdoor.

    Nello spazio istituzionale (Pad. 7. Stand 560), oltre il presidente Felice Buglione erano presenti il vicepresidente vicario Domenico Coradeschi, coordinatore nazionale della cinofila ed esponente della specialità cani da cerca; il pluricampione internazionale Paolo Pardini, per la specialità cani da ferma; l’esperto giudice Assunta Villa, per i cani da seguita; Stefano Zanini della Commissione nazionale Agility dog e Scilla Cremonini, tecnico federale della stessa specialità; Cosimo Velella, membro della Commissione di tiro di Campagna per le varie specialità del tiro. Massimo Carloni, invece, in qualità di Coordinatore nazionale della specialità del Field Target era presente con tutto il suo staff di tecnici e ufficiali di gara nell’Area attività, ubicata nel padiglione 2, stand 250. A provvedere all’allestimento dello stand, garantendo inoltre una costante e ospitale presenza, ci hanno pensato Bruno Dalla Valle, delegato regionale Fidasc del Veneto e i suoi abituali collaboratori Bruno Moro e Nardo Gerardo.

    Una presenza quanto mai autorevole, quindi, sia dal punto di vista istituzionale che sotto l’aspetto tecnico-agonistico, con alcuni fra i massimi esperti (atleti, ufficiali di gara e tecnici) in grado di rispondere alle domande di centinaia di appassionati desiderosi di avvicinarsi al mondo sportivo di derivazione venatoria che la Fidasc rappresenta in seno al Coni.

    Ma Hit non è solo una vetrina – bellissima e colma di interessanti novità – ma soprattutto un’occasione imperdibile per incontrarsi, salutarsi, costruire e rinnovare rapporti di collaborazione e sponsoring fra una realtà sportiva come la Fidasc e i suoi sostenitori che sono sempre più numerosi e autorevoli, oltre che fra i primi tifosi delle discipline e specialità che traggono origine dall’attività venatoria.

    Così, ancora una volta, la kermesse vicentina ha rappresentato il teatro favorito per rendere partecipi i nostri sponsor dell’importante cambiamento avvenuto nell’immagine federale, il nuovo logo che ha suscitato un coro unanime di favorevoli apprezzamenti. Per consegnare personalmente ai responsabili delle varie aziende e organizzazioni il nuovo scudetto, il presidente Felice Buglione ha fatto il giro degli stand dei nostri sponsor, iniziando proprio dal Top Sponsor, Browning-Winchester per continuare con Baschieri & Pellagri, BS Planet, Caesar Guerini-Fabarm, Sabatti, Fiocchi, Leica, RC Cartridges e Shothunt. Senza dimenticare, ovviamente, l’Anpam e il CNCN che rappresentano la più autorevole interfaccia istituzionale con il mondo della produzione di armi e munizioni sportive e quello dell’associazionismo venatorio nella sua interezza.

    «È sempre estremamente piacevole – ha dichiarato al termine del suo lungo tour il presidente Buglione – incontrare tante aziende amiche e vicine alla Federazione ed avere la conferma diretta che dietro una semplice sponsorizzazione c’è un vero rapporto di amicizia; ci sono calore e affetto e soprattutto una grande passione comune. Un rapporto prezioso per il quale siamo davvero grati ai nostri sostenitori».

    Roma 13 febbraio 2019

                                                                                                                          L’UFFICIO STAMPA

  • Riunione del Consiglio federale

    Logo FIDASC 2019 per sito

    Il giorno 19 febbraio 2019 si riunirà a Roma, presso il Palazzo delle Federazioni di Viale Tiziano 70, il Consiglio federale della FIDASC.

  • 2° Campionato Italiano Sleddog su neve

    gruppo small

     

    Nel weekend appena trascorso si è disputato il 2° Campaionato Italiano di Sleddog su neve. I Campioni italiani del 2019 sono:

    • Categoria UL1: Fabrizio Filoni
    • Categoria SJ3-M: Rinaldo Marioli
    • Categoria 6DOG1: Olivia Piacentini Filoni
    • Categoria 4DOG1: Ugo Delnevo
    • Categoria 4DOG3: Giuseppe Bombardieri
    • Categoria 2DOG1: Valentina Durio
    • Categoria 2DOG2: Francesco Biagiotti
    • Categoria 2DOG3: Hannes Burger

    Qui è visibile la classifica generale dell'evento

     

    Podio UL1 small

    Podio UL1

     

    Podio SJ3 small

    Podio SJ3-M

     

    Podio 61 small

    Podio 6DOG1

     

    Podio41 small

    Podio 4DOG1

     

    Podio42 no campione small

    Podio 4DOG2

     

    podio43 small

    Podio 4DOG3

     

    Podio21 small

    Podio 2DOG1

     Podio22 small

    Podio 2DOG2

     

    Podio23 small

    Podio 2DOG3

     

    HAPPYDOG small

    Podio HD

     

     

  • Addio a Giancarlo Comastri

    Logo FIDASC 2019 per sito

    La Fidasc piange la scomparsa di Giancarlo Comastri

    Dopo una lunga malattia, il Sen. Giancarlo Comastri, una delle figure più importanti della sanità umbra, della politica italiana e del mondo sportivo si è spento lasciando un gran vuoto fra tutti coloro che lo hanno avuto come medico, come amministratore, come compagno di caccia e infine come dirigente sportivo.

    Nato a Perugia nel 1939, dopo essersi laureato in Medicina, Comastri si era specializzato in Igiene e medicina preventiva, ricoprendo oltre che l’incarico di primario del Laboratorio analisi dell’ospedale di Spoleto, e di direttore sanitario e commissario straordinario della Asl 3, anche la cattedra di Scienze farmaceutiche e biochimica applicata alla Scuola di specializzazione dell’Università di Perugia.

    Insieme all’attività di medico, Giancarlo Comastri ha portato avanti anche una intensa attività politica all’interno del Partito comunista italiano, prima, e del Pdci poi, sedendo a Palazzo Madama (IX Legislatura) dal 23 marzo 1984 al 1 luglio 1987.

    Una volta abbandonata la lunga e prestigiosissima carriera medica e la breve esperienza senatoriale, Giancarlo Comastri si è dedicato anima e corpo alle altre sue grandi passioni, la caccia e lo sport.

    In particolare, con grande esperienza e dedizione, è stato uno dei principali artefici della grande rifondazione del Percorso di Caccia Itinerante, una specialità tiravolistica che era caduta quasi nel dimenticatoio e che, una volta passata alla Fidasc, raggiunse in pochi anni i più alti livelli mondiali con un invidiabile palmares di medaglie.

    Giancarlo Comastri, che ha ricoperto la carica di Coordinatore nazionale della specialità, è stato anche coautore del primo e unico manuale tecnico dedicato allo sporting pubblicato in Italia.

    Ricordandone con gratitudine l’operato di dirigente sportivo, il presidente della Fidasc Felice Buglione, a nome di tutto il Consiglio, dei dirigenti, dei tecnici, degli ufficiali di gara, degli atleti e di tutto il personale federale, si stringe con commosso affetto alla famiglia di Giancarlo Comastri, alla moglie Laura ed ai figli Elisabetta e Andrea e ai suoi amati nipotini.

     

    Roma 11 febbraio 2019

     

                                                                                                                          L’UFFICIO STAMPA

  • Cinofilia - 9° Gran Premio FIDASC "Milena Goffi"

    cinofiliail 2 e 3 febbraio si è svolto..... (Leggi tutto)